Search
  • Simona Dal Bon

Cosa vuoi veramente dalla vita? Domanda sbagliata!

Tutti vogliamo quello che ci fa stare bene. Tutti vogliamo vivere una vita senza preoccupazioni, una vita felice. Tutti desideriamo innamorarci, avere sesso pazzesco ed una relazione perfetta con il nostro partner. Tutti vogliamo un buon lavoro, fare carriera, e fare soldi. Tutti vogliamo sentirci importanti, rispettati, ed ammirati.

Se ti chiedo, “Che cosa vuoi nella tua vita?” e tu rispondi qualcosa del tipo “Voglio una vita felice, voglio avere una bella famiglia ed un lavoro che mi piace”, la tua risposta è così generica da non poter orientarti a nessun vero e proprio obbiettivo!

Una domanda più interessante, una domanda che forse non hai mai considerato, è “Che sofferenze vuoi nella tua vita? Per che cosa sei disposto a soffrire, a combattere?"

La risposta a queste domande sembra infatti essere una migliore determinante di come le tua vita andrà a finire.

Tutti vogliono avere un lavoro fantastico ed essere finanziariamente indipendenti - ma non tutti sono disposti a lavorare 60 ore alla settimana, occuparsi di compiti amministrativi noiosi, imparare nuove competenze e pazientare per ottenere una promozione. Le persone vogliono raggiungere questo obiettivo senza lavorare duramente, senza lo sforzo che viene richiesto.

Tutti vogliono avere sesso meraviglioso ed una relazione perfetta con il proprio partner - ma non tutti sono disposti ad apprezzare la sofferenza emozionale che deriva dal lasciare andare le proprie emozioni, a prendere il rischio di innamorarsi, ad affrontare certi tipi di conversazioni che potrebbero fare male, a capire il motivo dietro silenzi imbarazzanti, a costruire questa intesa sessuale che non sembra mai arrivare rischiare di essere delusi e soffrire, al fine di raggiungere questo obiettivo.

Molte persone vogliono un fisico pazzesco. Ma non riusciranno ad ottenerlo a meno che non inizino ad apprezzare la sofferenza e lo sforzo fisico che deriva dal passare ore ed ore in palestra, o dal mantenere una consistente alimentazione sana e nutriente.

Altre persone vogliono lanciare il proprio business. Ma queste non diventeranno imprenditori di successo a meno che non inizino ad apprezzare il rischio, l’incertezza, i numerosi fallimenti, ed il fatto di lavorare milioni di ore senza avere la minima certezza del potenziale della loro idea.

Il fatto è che la felicità richiede sofferenza. Quello che c'è di positivo sarà solo l’effetto di come sono state gestite quelle esperienze più negative. E non c’è modo di evitare questi momenti negativi se vuoi davvero raggiungere il tuo obiettivo.


Per questo motivo, quello che otteniamo dalla vita non e determinato dalle sensazioni positive che desideriamo, ma da cosa siamo disposti a soffrire, quello che ci fa stare bene esperienze positive.

Quello che determina il tuo successo, in tutti gli ambiti della tua vita, non è quello che desideri ottenere in sé per sé. Quello che determina il successo si basa su quello che sei disposto ad affrontare per ottenere quello che desideri. Perché se davvero desideri ottenere i vantaggi ed i benefici di qualcosa nella vita, devi anche volerne i costi e gli svantaggi.

Se ti trovi a volere qualcosa mese dopo mese, ed anno dopo anno, ma nulla succede e non ti avvicini neanche per sbaglio a quell'obiettivo, allora forse quello che credi di volere è solo una fantasia. E solo l’idea di quello che desideri, è solo un'immagine ed una falsa promessa. Forse quello che pensi di voler non è davvero quello che vuoi. Forse non e per niente quello che vuoi.

E non c'è nessun problema in questo! Semplicemente, hai pensato di volere qualcosa, ma alla fine hai realizzato che non lo volevi davvero.

Volevi i risultati, ma non lo sforzo. Volevi i risultati ma non il processo. Non eri attratto dall’idea di provarci ma dall’idea di farcela. E la vita non funziona così.

Riflessioni finali...


La risposta alla domanda “per che cosa sei disposto a soffrire?” ci dice molto di più su noi stessi di quanto i nostri desideri e fantasie direbbero. Perché qui sei costretto a rispondere concretamente e non semplicemente: una vita felice, una bella famiglia ed un lavoro che mi piace.


Chi sei e cosa vuoi è determinato da ciò per cui sei davvero disposto a soffrire.

  • Le persone che hanno lunghe settimane di lavoro sono quelle che avranno una maggiore possibilità di fare carriera.

  • Le persone che si lasciano andare con il proprio partner, rendendosi vulnerabili e rischiando delusioni e fallimenti, sono quelle che troveranno il partner giusto per loro. Sono quelle che non si accontenteranno.

  • Le persone che decidono di faticare ogni giorno in palestra, sono quelle che avranno una migliore forma fisica.

  • Le persone che iniziano un'attività da zero ed investono tempo, risorse e denaro, ma soprattutto sono vogliose di prenderne tutti rischi derivanti, sono quelli che ce la faranno.

La migliore domanda da porsi è relativa alla sofferenza. Che sofferenza sei disposto a vivere? Fidati, la risposta a questa domanda ti porterà più lontano di quanto pensi.

Le nostre sofferenze determinano il nostro successo. Quindi, scegli attentamente la tua sofferenza!

Cosa ne pensate? Avete altri consigli? Condividete qui sotto!




0 views0 comments