Search
  • Simona Dal Bon

L'importanza di una mentalità flessibile, e come allenarla!

“Coloro che non possono cambiare a cambiare le loro menti non possono cambiare nulla”, ci dice George Bernard Shaw.


Acquisire un approccio mentale elastico, che gli esperti chiamano flessibilità cognitiva, è più vantaggioso di quanto tu possa immaginare. Questa caratteristica ci permette di essere aperti al cambiamento ed a prendere decisioni migliori.


“La misura dell'intelligenza e l'abilità al cambiamento” ci suggerisce il famoso Einstein. Ma lo sappiamo ormai tutti che la vita non è statica, è fluida. Nulla rimane lo stesso..


Mentalità fissa e Mentalità flessibile


Una mentalità fissa è una mentalità che non si apre al cambiamento, che accetta lo status quo senza valutare le risorse circostanti e che quindi non riesce a vedere altre alternative, non potendo quindi avvantaggiarsi di queste per prendere decisioni migliori.


Essere flessibili significa assecondate il cambiamento, non accettare lo status quo ma sfidarlo! Avere una mentalità flessibile significa considerare diverse prospettive, ed essere aperti al cambiamento. Solo in questo modo possiamo essere naturalmente spinti a fare scelte migliori, e quindi progredire.


Quando parliamo di flessibilità cognitiva, intendiamo essenzialmente la reattività al cambiamento in un mondo in continua evoluzione. Ad oggi, per sopravvivere in un ambiente pieno di costanti stimoli ed in rapido cambiamento, l'essere flessibili è essenziale!!


Per prosperare ora e in futuro, devi essere disposto a elevarti al di sopra della mentalità e della saggezza convenzionali.


Per rimanere competitivi sia a livello personale che professionale, devi essere aperto a nuovi paradigmi. Devi fare affidamento tanto sulla tua immaginazione quanto sulla logica.


Questa flessibilità ci offre la possibilità di risolvere nuovi problemi e superare le barriere logiche e razionali che possono impedirci di guardare oltre lo status quo. Risolvere problemi e trarre conclusioni migliori non è possibile con una mentalità statica e fisse, al contrario richiede una miscela di pensiero logico, e flessibile.


“Il pensiero analitico logico è davvero buono quando stai cercando di risolvere un problema che hai visto prima. È possibile utilizzare metodi e tecniche noti per affrontare qualsiasi problema con cui si ha a che fare. Il pensiero elastico è ciò di cui hai bisogno quando le circostanze cambiano e hai a che fare con qualcosa di nuovo. Non si tratta di seguire le regole", afferma Leonard Mlodinow, fisico teorico, autore di "Elastic: Flexible Thinking in a Time of Change".


L'importanza della curiosità


Prendiamo un esempio: Leonardo Da Vinci.


Il suo genio derivava dall'essere selvaggiamente fantasioso, stranamente curioso e intenzionalmente osservatore. Leonardo da Vinci è sempre stato accompagnato da una curiosità appassionata, per tutta la sua vita. Il suo desiderio era semplicemente quello di sapere. La sua mente vagava allegramente tra le arti, le scienze, l'ingegneria e le discipline umanistiche.


La sua grandezza non è stata solo un prodotto della sua volontà e del suo sforzo, ma anche e soprattutto della sua innata curiosità. Curiosità di imparare, di esplorare altra prospettive, di mettere in dubbio lo status quo.


Come disse Einstein: “L'importante è non smettere di fare domande. La curiosità ha una sua ragion d'essere. Non si può non restare in soggezione quando si contemplano i misteri dell'eternità, della vita, della meravigliosa struttura della realtà. È abbastanza se si cerca semplicemente di comprendere un po' di questo mistero ogni giorno."


Come sviluppare una mentalità flessibile e aperta?


La buona notizia è che le capacità di pensiero flessibile o flessibilità cognitiva può essere allenata! Qui, alcuni consigli pratici che puoi mettere in pratica già da ora:

  • Ritagliare del tempo per viaggiare o scoprire posti nuovi

  • Parlare con persone al di fuori della propria cerchia sociale

  • Ascoltare idee o concetti con cui non si è d'accordo prima di ignorarli

  • Chiedere pareri ad altri sulle proprie convinzioni, valori ed ideali

  • Cerca sempre di guardare tutto da più di un'angolazione

  • Fare domande, incuriosirsi di tutto e di tutti

  • Provare nuove attività, hobbies.

  • Essere curiosi...


Riflessioni finali...


Esci dalla tua Comfort zone!

Ci sono tantissimi modi per allenare la tua flessibilità cognitiva, e qualsiasi situazione che ti spinge al di fuori della tua area di comfort è sicuramente un buon punto di partenza!


Pratica!

Infine, ricordati che essere flessibile è una scelta e solo con la pratica, otterrai miglioramenti che non avresti mai considerato possibili.


Cosa ne pensate? Avete altri consigli? Condividete qui sotto!




1 view0 comments